Le radici e il territorio

Lo Studio Anàlysis nasce ad Atri consapevoli che ogni “terra” produca intelligenza.

Atri racchiude, nella sua storia remota ed in quella piú recente, il quid giusto, la giusta densità neghentropica capace di captare le atmosfere del lì ed allora e del qui de ora. Luogo privilegiato e accogliente a 360 gradi.

Atri è Città d’arte adagiata sulle colline teramane a 10 km dal mare, a 30 km dalle montagne e a 444 m di altitudine. Alcuni storici ritengono che Atri, in passato Hatria e poi Hadria, sia di origine illirico – sicula e che abbia dato il nome al mare Hadriaticus, adesso Adriatico.

Atri è terra di prestigio già in epoca romana. Dal 1395 al 1760 fu residenza del famoso ducato degli Acquaviva, successivamente tornò sotto il dominio del Regno di Napoli fino all’annessione al Regno d’Italia.

Atri è terra di cultura, nel centro storico della cittadina è come tornare indietro nel tempo. La piazza centrale si apre con la maestosa Cattedrale di Santa Maria Assunta (1305) dove all’interno qui vi è il famoso ciclo pittorico di Andrea De Litio della “Vita di Maria e Gesù”. Alla Cattedrale è annesso il medioevale Chiostro, la cisterna romana e il museo Capitolare. Sempre nella piazza centrale vi è il Teatro Comunale (1881). Le viuzze che si snodano per la cittadina sono un museo a cielo aperto con le sue chiese e il Palazzo Ducale.

Atri è terra naturalistica, affasciante e variegato. Dalle sue caratteristiche grotte, antiche abitazioni scavate nella roccia ai Calanchi, burroni di argilla che raggiungono oltre i 300 m di profondità.

Atri è terra di antiche ricette, qui vige la cultura del buon mangiare, del buon bere e del vivere bene. Famosi sono il Pecorino di Atri, il Pan Ducale, la liquirizia, l’olio, il miele, i vini autoctoni e le birre artigianali.

Atri è terra di nomi illustri. Da Luigi Illuminati, saggista e poeta; a Cherubini Gabriello, letterato; a Cherubini Rodolfo, letterato, poliglotta, filologo e storico della filosofia.

Atri è la città che abbiamo scelto

Link utili:

www.comune.atri.te.gov.it

www.riservacalanchidiatri.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi